IMPIANTI IUXTA-PERIOSTEI

Fallimento Implantare ed Impianto Iuxta-Periosteo

Richiesta e indicazioni

La Paziente viene inviata da Collega a seguito di fallimento Implantare. La richiesta verte sulla possibilità di eseguire inserzione di Griglia Iuxtaperiostea dopo opportuna bonifica

CONTROLLO PROTESICO

òe emergenze proteiche della griglia coincidono con gli assi degli impianti da rimuovere. Si cercherà di mantenere lo schema proteico originario posizionando i monconi protesici un modo distribuito e simmetrico sulla arcata.

Analisi e Progetto

In questo caso, la domanda della Paziente è molto Precisa.Un orientamento del genere di sicuro arriva dal Collega Inviante oppure da una basilare presa di informazioni sul Web (sempre molto pericoloso come approccio). Comune Procederemo in questo modo:

  1. Valutazione iniziale delle condizioni Architettoniche Ossee Attuali
  2. Valutazione iniziale dello stato dei tessuti molli nella zona da riabilitare
  3. Primo Progetto di Fattibilità
  4. Bonifica
  5. Riabilitazione Protesica Provvisoria
  6. Acquisizione del Materiale diagnostico definitivo
  7. Progetto definitivo
  8. Eventuale Produzione e fase Chirurgica

Studio di Fattibilità

A partire da una Dataset di files Dicom abbiamo ottenuto semplici immagini 3d  della parte anatomica interessata.Quindi si è proceduto nel modo seguente:

  1. Evidenziazione della situazione attuale della arcata inferiore
  2. rimozione virtuale degli impianti
  3. preparazione del settore anatomico su cui disegnare griglia Iuta-Periostea
  4. Disegno della anatomia Implantare
  5. Riscontro delle emergenze protesiche paragonate alla precedente (ed attuale condizione)

Le tre immagini evidenziano la situazione al Check-in della Paziente, la preparazione "virtuale" del settore da Riabilitare ed il primodisegno della Struttura Impiantare. la situazione anatomica suggerisce una iniziale buona tenuta della Struttura. nel progetto finale saranno incluse viti di fissaggio sia vestibolari che linguali

A positive result

GRIGLIA IUXTA-PERIOSTEA

Progettata per scaricare la pressione occlusale sulla superficie ossea, dovrà garantire Stabilità funzionale e Resilienza Statica in situ. Verrà fissata tramite viti da osteosintesi .Particolare attenzione sarà posta al disegno delle emergenze proteiche transmucose.